sessualità e paura

“L’adolescente medio, in quanto preparato sin dalla primissima infanzia nell’ambito della casa paterna autoritaria, è in violento conflitto fra sessualità e paura. (…)
L’esperienza mistica lo mette in uno stato di eccitazione vegetativa che non raggiunge mai il naturale soddisfacimento organico. L’adolescente sviluppa una tendenza pulsionale di carattere omosessuale passiva; l’omosessualità passiva è, dal punto di vista pulsionale, l’antagonista più efficace della naturale sessualità virile perché sostituisce l’attività e l’aggressione* con la passività e gli atteggiamenti masochisti, cioé proprio con quegli atteggiamenti che determinano la base strutturale di massa della mistica patriarcale-autoritaria. (…)
Nel lavoro sessuo-economico fra i giovani religioso-mistici bisogna contrapporre il naturale bisogno genitale alle pulsioni secondarie (omosessuali) e mistiche.
Questo compito psicologico di massa coincide completamente con la direzione obiettiva dello sviluppo del progresso sociale in campo sessuo-economico: abolizione della rinuncia genitale e affermazione della vita sessuale genitale dei giovani.”
Wilhelm Reich, Psicologia di massa del Fascismo

* Per Reich l’aggressività è “il mezzo indispensabile di ogni moto pulsionale. Questo è di per sé aggressivo, poiché la tensione spinge in direzione della soddisfazione. Esiste quindi un’aggressività distruttiva, una sadica, una locomotoria, una sessuale.”
Wilhelm Reich, La funzione dell’orgasmo (1942)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...