socialfascismo

“La forza, incomprensibile dal punto di vista puramente politico, delle socialdemocrazie negli anni di crisi era la perfetta espressione di questo appestamento della classe operaia. Si tratta ora di comprenderla anche nei suoi elementi fondamentali. A questo punto emergono due fatti: il legame al capo, cioé l’incrollabile fede nell’infallibilità del capo politico, nonostante tutta la critica esistente che però non riesce a trasformarsi in azione, e l’assimilazione sessual-morale della piccola borghesia conservatrice. (…)
L’affermazione dei comunisti che la politica socialdemocratica aveva aiutato il fascismo a vincere, era esatta dal punto di vista psicologico di massa.
La delusione della socialdemocrazia accompagnata dalla contraddizione fra pauperismo e mentalità conservatrice deve necessariamente portare nel campo del fascismo se non vi sono organizzazioni rivoluzionarie.”
Wilhelm Reich, Psicologia di massa del fascismo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...