svastika

Originariamente la croce uncinata era quindi un simbolo sessuale, che assunse diversi significati con l’andare del tempo, tra l’altro anche quello di ruota del mulino come simbolo del lavoro. Poiché il lavoro e la sessualità all’inizio erano sentimentalmente la stessa cosa, si spiega la scoperta di Bilman e di Pengerot sulla mitra di san Tommaso Becket, che risale alla preistoria indogermanica, una croce uncinata con la seguente iscrizione: “Salve a te, terra, madre degli uomini, possa tu prosperare nell’abbraccio di dio, ed essere ricca di frutti a beneficio degli uomini”.
In questo caso, la fertilità è rappresentata sessualmente come atto sessuale fra madre-terra e dio-padre.
I lessicografi dell’antica India secondo Zelenin chiamavano il gallo così come anche l’uomo lascivo svastika, cioè croce uncinata, per indicare la pulsione sessuale.”
Wilhelm Reich, Psicologia di massa del fascismo

mass5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...